Il piano di conservazione e lo scarto d'archivio

Ente promotore e finanziatore
Regione del Veneto, Direzione Beni Culturali

Ente organizzatore
Associazione Nazionale Archivistica Italiana – Sezione Veneto

Dove
Provincia di Treviso – Via Cal di Breda, 116 - Treviso
Quando
2 e 9 maggio 2013 (dalle 9.00 alle 14.00)
Docenti
Giorgetta Bonfiglio Dosio, Università degli Studi di Padova
Enzo De Luca, Provincia di Treviso
Maria Volpato, Soprintendenza archivistica per il Veneto
Partecipanti
40 max
Livello di apprendimento
Medio
Obiettivi formativi
Il corso affronta il tema della selezione per la conservazione permanente, tema centrale nella gestione
documentaria. Il corso vuole rispondere ed approfondire i seguenti quesiti: Cos’è un piano di conservazione?
Come si redige? Cos’è un massimario di scarto? Quali sono i principi e le norme che regolano la selezione? Come
si predispone lo scarto? Come condurre l’operazione in modo corretto e professionale?
Programma
_______________________________________________________________________________
2 maggio
ore 9.00 -11.00 Il piano di classificazione
Giorgetta Bonfiglio Dosio
ore 11.00 -14.00 Il piano di conservazione
Giorgetta Bonfiglio Dosio
__________________________________________________________________________
9 maggio
ore 9.00-11.00 Selezionare per conservare: il ruolo della Soprintendenza archivistica
Maria Volpato 2
ore 11.00-13.00 Documentazione trasversale: studio di casi
Maria Volpato
ore 13.00-14.00 L’esperienza della Provincia di Treviso: visita ai depositi archivistici
Enzo De Luca
Modalità di intervento formativo
Lezioni frontali
Destinatari del corso
In modo privilegiato gli archivisti degli enti locali, quindi tutti gli archivisti interessati.
Iscrizione
Per l'iscrizione si rimanda al modulo apposito da inviare via e-mail entro le ore 12.00 di venerdì 19 aprile 2013
Costi
La partecipazione al corso, compreso l'eventuale materiale didattico che sarà distribuito, è gratuita.
Criteri di accettazione
L’ANAI - Sezione Veneto per conto della Regione del Veneto selezionerà le domande di iscrizione al corso
seguendo questi criteri:
• per l’ammissione si terrà conto dell’ordine cronologico di presentazione delle domande
• per stabilire l'ordine di ammissione si considereranno le seguenti priorità:
1. richieste di partecipazione di dipendenti presso gli Enti Locali del Veneto, autorizzate dai rispettivi
enti;
2. richieste pervenute da archivisti dipendenti da enti pubblici del Veneto, autorizzate dai rispettivi enti;
3. richieste di partecipazione di dipendenti di enti/istituti privati del Veneto, autorizzate dai rispettivi
enti/istituti;
4. richieste pervenute da archivisti con contratti di collaborazione a vario titolo presso i succitati enti
citati ai punti 1-3;
5. richieste di partecipazione da archivisti liberi professionisti operanti abitualmente presso altri Enti
pubblici e privati del Veneto;
6. richieste pervenute dai soggetti di cui ai punti 1. - 5. operanti fuori del Veneto, nell’ordine.
Verrà accettata di norma una sola domanda di iscrizione per ente; le ulteriori domande di iscrizione riconducibili ad
uno stesso ente verranno poste in coda all’elenco e saranno accettate solo in caso di disponibilità di posti.
Nella misura massima del 10% sul totale dei corsisti previsti, saranno accettate domande di partecipazione di
studenti regolarmente iscritti al corso di laurea magistrale interateneo in “Storia e gestione del patrimonio
archivistico e bibliografico” dell’Università Ca’ Foscari di Venezia e dell’Università degli studi di Padova, ai sensi
della convenzione sottoscritta tra Regione e Università.
Conferma
L’accettazione sarà confermata entro venerdì 26 aprile 2013.
Rinuncia
La mancata tempestiva comunicazione della rinuncia al corso di un iscritto o la sua assenza immotivata sarà
criterio valutabile per l’esclusione da successivi corsi regionali.
Certificato di presenza
Al termine di ogni giornata di corso, l’Ente gestore rilascerà a ogni interessato che lo richiedesse un certificato di
presenza, al solo fine di testimoniare la permanenza del richiedente nella sede del corso per le ore che vi ha
trascorso.
Attestato di frequenza
L’Ente gestore provvederà alla raccolta giornaliera delle firme di presenza, con l’onere della verifica della
puntualità degli orari di entrata e di uscita, dato indispensabile per il calcolo dell’orario di frequenza L’attestato
verrà rilasciato dalla Regione del Veneto a coloro che avranno frequentato almeno l’80% delle ore previste nel
corso.
PER ALTRE INFORMAZIONI
ANAI – Sezione del Veneto:
• Luigi Contegiacomo: tel. 0425.24051; e-mail: luigicontegiacomo@libero.it
• Renza Vallese: tel. 0425.24051