Strumenti di ricerca per l’archivio: standard descrittivi e modelli di comunicazione

ATTENZIONE: a causa di motivi indipendenti dalla loro volontà i relatori non potranno essere presenti alla lezione del 22 maggio. Pertanto la lezione è rimandata al 1 giugno

Regione del Veneto e ANAI Sez. Veneto in collaborazione con l'Archivio di Stato di Rovigo

Dove
Archivio di Stato di Rovigo

Quando
21, 22, 31 maggio e 4, 5 giugno 2012 (dalle 9.00 alle 13.00)

Docenti
Euride Fregni, Direttrice Archivio di Stato di Modena
Ingrid Germani, Archivio di Stato di Bologna
Mirella M. Plazzi, IBC - Regione Emilia-Romagna
Francesca Ricci, IBC - Regione Emilia-Romagna
Rossella Santolamazza, Soprintendenza Archivistica per l'Umbria
Federico Valacchi, Università di Macerata

Partecipanti
30 max

Livello di apprendimento
Medio/avanzato

Obiettivi e contenuti
Il corso si propone di offrire una panoramica aggiornata e ragionata su standard e norme per
la descrizione archivistica in relazione anche all’evoluzione e diffusione di sistemi informativi su
web.
La descrizione dell'archivio è azione cardine per la corretta conservazione e fruizione di un
qualsivoglia patrimonio archivistico, anche nell’ottica della sua valorizzazione. L'esigenza di
condividere a livello internazionale linguaggi e modelli ha portato negli ultimi 15 anni a
sviluppare e diffondere l’utilizzo di standard descrittivi internazionali, a iniziare da ISAD(G).
Per quanto riguarda l’ambito nazionale, recentemente sono state pubblicate le NIERA (EPF) –
Norme Italiane per l’Elaborazione dei Record di Autorità archivistici di enti, persone e famiglie,
frutto dell’attività svolta dalla Commissione nazionale per l’elaborazione del Codice normativo
per i soggetti produttori d’archivio di cui Euride Fregni è la coordinatrice.
Al lavoro di stesura di standard e regole condivise si è affiancata in Italia l'elaborazione di
sistemi archivistici informatizzati statali, regionali, territoriali e tematici in rapida evoluzione e
sempre più in stretta relazione tra loro. A questo sforzo di predisposizione di strumenti
informatizzati per la conoscenza del patrimonio archivistico nazionale, hanno fattivamente
contribuito alcune esperienze locali, tra cui IBC Archivi, sistema informativo partecipato degli
Archivi storici in Emilia-Romagna, elaborato dall'Istituto per i beni artistici culturali e naturali
della Regione Emilia-Romagna attraverso la piattaforma IBC-xDams e il sistema informativo
archivistico della Provincia Autonoma di Trento. Entrambe le esperienze saranno illustrate
focalizzando la problematica della normalizzazione delle descrizioni e della codifica dei tracciati.

AllegatoDimensione
CorsoStandard_2012-Programma.pdf186.83 KB
CorsoStandard_2012-ModuloIscrizione.zip460.38 KB