Archivi 23 - Una lista di discussione su temi archivistici

fondata nel 1996 da Gianni Penzo Doria

#### Usare a23@anaiveneto.org per iscriversi/cancellarsi e archivi23@lists.anaiveneto.org per comunicare in lista####

Perché «Archivi 23»?
Un gruppo di amici archivisti ha deciso di iniziare a scambiarsi informazioni su archivi, archivisti, eventi archivistici, normative, libere professioni etc. etc. via Internet. Sporadicamente dal dicembre 1996 e poi continuativamente dagli inizi del 1997, fondando la Lista Archivi 23.
Va qui ricordato che l'idea di avviare una lista di discussione per archivisti è sorta nel corso del convegno del dicembre 1996 a Oristano su "Gli archivi storici della Sardegna", semplicemente utilizzando il passaparola, via e-mail si è creato un primo gruppo, che oggi potremmo chiamare, in maniera un po' azzardata, gruppo dei "soci fondatori".
Quel primo gruppo, che poi iniziò in modo organico a dar vita alla lista, era formato da 23 archivisti.
Ecco perché la lista, partita "ufficialmente" il 30 aprile 1997, si chiama «Archivi 23», anche se attualmente gli iscritti sono ormai oltre 3.100.

Archivi 23 è una lista moderata da Monica Martignon e Matteo Monetti, con la supervisione tecnica di Mirko Romanato.


Regole per i partecipanti

Come ci si iscrive
Si invia una e-mail all’indirizzo a23@anaiveneto.org con oggetto “ARCHIVI23 – Iscrizione” indicando nome, cognome, qualifica/attività.

Privacy
La richiesta di iscrizione alla lista vale come consenso al trattamento dei dati personali che sono utilizzati esclusivamente per la spedizione e ricezione di messaggi tra gli iscritti alla lista.

Come funziona Archivi23
L’attuale gestione della lista si serve di Mailman, un software libero di gestione di mailing list (http://en.wikipedia.org/wiki/Mailman) che consente ai gestori di lavorare in luoghi e tempi differenti: l’amministratore (indirizzo a23@anaiveneto.org) gestisce iscrizioni, variazioni di indirizzo e cancellazioni dalla lista; i moderatori operano presso enti diversi pur mantenendo uno stretto coordinamento operativo. Tutti lavorano a titolo volontario e gratuito.

Il software Mailman NON CONSENTE ALCUN INTERVENTO SUL MESSAGGIO E-MAIL DA PARTE DEL MODERATORE. Il software elimina automaticamente gli allegati.

STRUTTURA DEI MESSAGGI

1. Data e ora:
Il sistema indica automaticamente quelle dell’invio da parte del mittente.
2. Mittente:
Solo gli iscritti possono inviare messaggi all’indirizzo archivi23@lists.anaiveneto.org
esclusivamente dall’indirizzo mail con cui sono iscritti, altrimenti il messaggio è rifiutato.
Poiché l’indirizzo e-mail del mittente non viene visualizzato dal sistema, chi desidera essere contattato in forma privata deve indicare nel messaggio l’indirizzo al quale vuole siano inviate le risposte.
3. Destinatario:
È esclusivamente archivi23@lists.anaiveneto.org
Il mittente può aggiungere codestinatari o destinatari in CC, consapevole che questi ultimi sono visibili agli iscritti, in quanto i moderatori non possono intervenire per rimuoverli.
4. Argomenti trattari:
Di stretta attinenza con il mondo degli archivi.
Non sono inoltrati messaggi di altra natura. I messaggi devono rispettare il Codice deontologico degli archivisti (http://www.anai.org/anai-cms/cms.view?munu_str=0_0_5&numDoc=14)
5. Oggetto:
Obbligatorio, deve essere sintetico ed esaustivo.

  • Non ripetere “Archivi 23”.
  • Togliere “Re”, “Fwd”, “Inoltra”, “I”, o simili.
  • Integrare con il nome del mittente (tra parentesi tonde) in caso di dibattito con contributi successivi sul medesimo argomento e oggetto.
6. Testo:
6.1 Forma del testo:

  • Il testo del messaggio perde automaticamente la formattazione.
  • Eventuali immagini incorporate, come sigillo, logo, banner e simili, sono scartate dal software.
  • Le informazioni in formato tabellare sono convertite automaticamente in testo puro, con perdita della struttura.

6.2 Contenuto del testo:

  • Il mittente è responsabile della correttezza linguistica del testo inviato e degli eventuali riferimenti/rinvii in esso contenuti.
  • I testi devono essere chiari e il più possibile circostanziati.
  • La risposta o il commento non devono inglobale il messaggio cui si riferiscono, ma devono citarlo esplicitamente.
  • I messaggi contenenti offese gratuite, attacchi personali o polemiche ingiustificate non sono inoltrati alla lista e saranno rispediti al mittente.
  • La segnalazione di convegni e corsi di formazione deve riportare le informazioni indispensabili, in particolare le modalità di iscrizione e di partecipazione.
  • La segnalazione di pubblicazioni deve essere puntuale ed esaustiva.
  • La segnalazione di offerte di lavoro deve indicare l’indirizzo e-mail o il sito web a cui far riferimento.
  • La lista non accetta e non inoltra CV.
  • Il mittente, quando inoltra un messaggio e-mail di terzi, deve premettere un proprio testo introduttivo.
7. Identificazione del mittente:
L’autore del messaggio deve riportare i seguenti dati identificativi:

  • obbligatori: nome e cognome, qualifica/attività;
  • facoltativi: indirizzo di posta elettronica, eventuale ente, eventuale sito web.
8. Allegati e ipertesti:
Poiché il sistema scarta i file allegati e ignora i collegamenti ipertestuali, è necessario inserire le informazioni nel testo del messaggio, corredandolo eventualmente dell’URL in cui i destinatari possono reperire l’oggetto digitale.